Crediti di lavoro – Liquidazione giudiziale Cass., Sez. 1, 19 febbraio 2024, n. 4403, Pres. Ferro, Est. Fidanzia

Con la sentenza Cass., Sez. 1, 19 febbraio 2024, n. 4403, Pres. Ferro, Est. Fidanzia, si ribadisce quando già affermato dalla sentenza n. 204 del 1989 della Corte costituzionale.

Sui crediti di lavoro dovuti al dipendente di imprenditore dichiarato fallito è dovuta la rivalutazione monetaria anche in riferimento al periodo successivo all’apertura del fallimento, ma soltanto fino al momento in cui lo stato passivo diviene definitivo, mentre gli interessi legali sui crediti privilegiati di lavoro nella procedura di fallimento, ai sensi degli artt. 54, comma 3 e 55, comma 1, della L. fall., sono dovuti, senza il limite predetto, dalla maturazione del titolo al saldo. 

Contattaci per ricevere una consulenza professionale.

Brindisi
Via Osanna 61, 72100
Milano
Via Fontana 5, 20122
Roma
Circonv. Trionfale 1, 00195